Uros Mihic

    Sono fogli quadrati ben tagliati su tutti e quattro i lati, piegati con estrema attenzione, gli ingredienti che Uros Mihic, serbo di nascita e italiano di adozione, utilizza per comporre i suoi origami.
    Studi di architettura presso il Politecnico di Milano, l’esperienza diretta a fianco del padre architetto, così come la passione nei confronti delle forme e delle composizioni e la particolare predilezione per un materiale così duttile come la carta, gli hanno concesso presto di spingersi oltre il 2D per dare vita a forme tridimensionali.
    Impara così l’arte degli origami, appassionandosi in breve tempo alla loro storia e al  Giappone, paese dal quale tuttora compra svariati volumi sulle tecniche di “piegatura della carta”.
    La carta, materiale base di ogni sua creazioni, è scelta con la massima cura: grana,   spessore, peso, colore e lucentezza vengono selezionati in base alle forme da creare.
    Oggetti grafici, animali, installazioni site specific, prendono vita all’interno di negozi cult di Milano e fanno da sfondo o sono i veri protagonisti per manifestazioni fieristiche ed eventi collegati in particolare modo al Salone del Mobile.
    www.urosmihic.com

        Mario Nobile

        Dopo dieci anni di carriera nel marketing di un colosso farmaceutico internazionale, Mario decide di reinventarsi e di seguire la sua passione per piante e fiori. Nasce così Offfi nel quartiere Isola di Milano. Uno spazio dove Mario ricerca, compone, inventa e soprattutto si diverte.
        Varcata la soglia di Offfi ci si immerge in un’atmosfera surreale, di altri tempi. questo è quello che ha sentito Mario appena preso possesso del suo spazio e che lo ha fortemente ispirato per la sua attività.
        Jorn de Précy, “filosofo giardiniere” vissuto a cavallo tra otto e novecento e da molti considerato l’ideatore del giardino selvatico, rappresenta l’altra fondamentale fonte di ispirazione di Mario. Circa un secolo fa ha saputo descrivere una condizione dell’uomo moderno ancora oggi attuale, e nelle sue parole Mario ha trovato la vision che lo guida in questa avventura: “…dimostrare che nel nostro mondo esistono ancora luoghi reconditi in cui possiamo ritrovare, nel dialogo e nella familiarità con la natura, nei nostri cuori, ciò che ci rende umani e degni del bello che la vita offre.”
        Una spasmodica ricerca di esclusività e cura dei dettagli caratterizzano lo spazio ed i servizi offerti. Esemplari di succulente da collezione, piante da interno uniche e fiori della migliore qualità, rappresentano il cuore di questo spazio.
        Vasi realizzati a mano da una secolare “poterie” in Provenza, ceramiche atestine create partendo dagli stampi originali di Girolamo Franchini risalenti al settecento, vasi soffiati dai maestri vetrai di Empoli nel loro caratteristico vetro verde rendono ancora più prezioso questo angolo di giardino segreto in città.
        www.offfi.com

            Sachiko Ito

            Giapponese nell’animo, flower designer per vocazione: Sachiko è uno dei guru della composizione artistica con i fiori, che per lei sono dei veri compagni d’avventura.
            Eclettica e stravagante, quando compone ha una maestria e un carattere che colpiscono e rendono ogni sua creazione un’opera unica di raffinatezza e equilibrio.
            Lavora per i più importanti marchi di moda e design, che se la contendono per allestimenti floreali di rara bellezza.
            sachikoito.blogspot.it

                Davide Brovelli

                Rappresenta la quinta generazione di ristoratori: con la passione per la cucina ci è nato, e fin da piccolo il suo gioco era voler aiutare il papà Carluccio a fare la “cucina”. Quando sceglie la professione a cui era destinato, comincia a girare il mondo: nell’85 da Vergè al Moulin de Mougin, nell’88 a Los Angeles, nell’89 inizia la scuola di pasticceria presso Le Notre a Parigi. Porta la sua cucina ai Caraibi e a Tobago, poi a Vence Cedex e in Canada, a Dubai, a Buenos Aires, Mendoza e Turchia. Ma alla fine, torna sempre a casa: più precisamente al suo pluripremiato ristorante, Il Sole di Ranco.
                www.ilsolediranco.it

                    ODD Produzioni

                    Alice e Luca (per noi da sempre Mozza e Oddo) dopo un percorso formativo allo IED di Milano, si dedicano alla fotografia professionale. ODD esiste dal 2005 e lavora nel campo del visual making tra foto, video, documentari, e tanta passione per il food. Sono una coppia, a casa e al lavoro, ma sembrano resistere ad entrambe le cose.
                    www.oddproduzioni.net

                        Christian Fabrizio – AutoctonO

                        Nato nel ’70, scopre la passione del vino a 20 anni, con i corsi AIS, e da più di 20 la coltiva, supportandola con una laurea in Biologia e una caterva di esperienze… di campo.
                        Nel 2000 fonda AutoctonO, società specializzata nella divulgazione della cultura del vino e nella valorizzazione dei vitigni esclusivi del nostro Paese, attraverso l’organizzazione di eventi ludici e formativi, rivolti a privati ed aziende.
                        Da allora, non ha mai smesso di degustare e raccontare il vino, in tutte le sue varianti. Incredibilmente, sempre da sobrio…;-)
                        www.autoctono.it

                            Cecilia Carmana

                            A chi mi chiede quale sia la parte del mio lavoro che ricerco e che mi identifica, rispondo l’eleganza come armonia della bellezza. Eleganza e armonia nel presentare, indispensabile negli shooting di food, nell’abbinare al cibo colori e materia con oggetti, tessuti, piccoli fiori.
                            È l’essenza stessa dell’accogliere e dell’ospitare che mi tocca di più.
                            Più attenta è la ricerca, più lo stile appare semplice. Sia che io stia impostando uno shooting fotografico, sia nell’organizzazione di un evento quello che conta è che le persone, guardando una foto o sedendosi a tavola, possano godere del benessere che la bellezza e l’eleganza sanno donare.
                            www.ceciliacarmana.com